Reportage Salento Acquari 30 Aprile-2 Maggio 2004

Per tutti coloro che cercavano un momento di aggregazione, scambio di opinioni, piccoli segreti,e vivere una grande festa di gioia e di colori, la Kermesse, durata tre giorni a Lecce, sicuramente ha centrato l’obiettivo.
Diverse sono state le risposte all’iniziativa , catalizzando a sè l’attenzione del mondo, che gravita a vari livelli, attorno al nostro hobby. 

  Il merito dell’associazione, che ha organizzato e diretto impeccabilmente Salento Acquari 2004 (quarta edizione), è stato quello di creare, nel corso degli anni, un interesse sempre crescente verso un’iniziativa che si è candidata certamente tra gli eventi più riusciti in Italia negli ultimi anni. I soci del Gruppo Acquariofilo Salentino (G.A.S.) lo avevano promesso e, forti della riuscita dell’edizione 2003, hanno fatto in modo che anche quest’anno, a Lecce, si vivessero 3 giorni di festa dell’acquariofilia italiana.
Sono giunti in tanti, da ogni parte d’Italia ed anche dall’estero (come Mr. Allen Khoo della Qian Hu Fish Farm Trading di Singapore) per dar vita ad un importante momento di aggregazione e di cultura. Firme alla mano, non meno di 5000 (!) visitatori si sono succeduti nelle belle sale, gentilmente messe a disposizione dai frati del convento Sant’ Antonio a Fulgenzio, ospitanti la mostra, per ammirare meravigliosi acquari arredati, splendide immagini, interessantissime conferenze e 51 eccezionali Discus, questi ultimi i protagonisti della seconda edizione di Mediterranea Discus, il concorso nazionale del “Re” dell’acquario.
L’evento si è sviluppato fin dall’inagurazione del venerdì 30 Aprile, con un susseguirsi di appuntamenti tematici interessantissimi, che il pubblico ha partecipato con grande interresse e presenza.
In mattinata vi è stata l’inaugurazione con l’apertura delle sale al pubblico, che ha ammirato la bellezza di circa 40 acquari arredati, di cui la maggior parte di grandi dimensioni, allestiti dai soci del G.A.S. e dai numerosi espositori (negozianti e grossisti del settore), che hanno aderito alla manifestazione, dando vita ad una esplosione di colori davvero spettacolare: tutti i principali biotopi del nostro Pianeta sono stati ben rappresentati nelle varie vasche tematiche: acquari asiatici, africani, amazzonici, australiani, mediterranei, nostrani di acque interne e splendidi marini tropicali; regalando intense emozioni a grandi e piccoli, presentando spesso novità faunistiche come ad esempio gli organismi acquatici autoctoni e di pozze effimere così poco conosciuti ai più. 
 
  Non sono mancate visite guidate a gruppi di scolaresche e mini corsi di acquariofilia improvvisati per grandi e piccoli interessati ad allestire un pezzo di mondo acquatico in casa o in classe. Il tutto grazie alla professionalità dei soci del G.A.S. sempre disponibili a venire incontro ai visitatori che ne facevano richiesta.
Nel pomeriggio il Dottor Ike Olivotto dell’Università di Ancona ha dato inizio alla programmazione dedicata alle conferenze tematiche, parlando dell’allevamento dei pesci marini tropicali, soffermandosi sulla riproduzione in acquario delle più popolari specie di barriera quali gli Amphiprion, i Centropyge e i gamberetti del genere Lysmata. Sicuramente una conferenza ad altissimo livello culturale, forte del fatto che il Dottor Olivotto conduce personalmente questo tipo di ricerche a livello scientifico presso l’Università Politecnica delle Marche, con riconoscimenti ed apprezzamenti dal mondo accademico internazionale.

Non meno interessanti sono state le conferenze del sabato 1 maggio, giornata di apertura al pubblico della sala, ospitante il concorso Mediterranea Discus. Mr. David Lim della Fishio Tribe Company e vincitore del concorso internazionale del Discus (Grand Champion) all’ultima edizione di Aquarama 2003, venuto espressamente da Singapore per partecipare alla manifestazione di Lecce; ha tenuto una interessantissima conferenza sull’allevamento del Discus in Asia, svelando non pochi segreti riguardo le tecniche adottate da molti allevatori di Discus a Singapore. Nel filmato non erano rare inquadrature di splendidi esemplari dal diametro di 26-28 cm (!) allevati nel suo impianto…
E’ seguita poi la conferenza del Dottor Oscar Di Santo della Azienda italiana Panaque, il quale ha presentato un interessante reportage sulla loro serra e sulle ricerche che alcuni tesisti, provenienti da varie Università italiane, stanno svolgendo presso i loro impianti.
Infine domenica 2 maggio, ultimo giorno della manifestazione, prima della premiazione del Concorso, Mr. Guillaume Laué, francese e giudice internazionale di gara nelle competizioni dei Discus, ha tenuto un interessante talk, con proiezione di un bel filmato, sull’allevamento del Discus presso l’impianto di Mr. Ng Wayne ad Hong Kong.
    

  Grande partner dell’evento, come ormai da tradizione, il Museo di Storia Naturale e Missionario Cinese gestito dai frati del Convento di S. Antonio a Fulgenzio che hanno messo a disposizione le preziose sale del Museo, della pinacoteca e della biblioteca “R. Caracciolo” per la realizzazione dell’intera manifestazione.

  Mediterranea Discus: il concorso Il concorso “Mediterranea Discus”, giunto alla sua seconda edizione ed organizzato con la collaborazione del Discus Club Puglia (D.C.P.), è stato un grande successo di pubblico. Accorsi numerosi da tutta Italia, gli appassionati e semplici curiosi hanno potuto ammirare 51 splendidi esemplari in concorso di altissimo livello (parole degli ospiti provenienti da Singapore e dalla Francia, certamente più avvezzi a manifestazioni di questo tipo, n.d.a.).
I tre giudici italiani, Dott. Sergio Dal Verme, Sig. Hartwig Peer (SERA Italia) e Sig. Vincenzo Cripezzi, hanno dovuto giudicare i Discus in gara suddivisi, nelle 6 categorie prestabilite: Striped, Spotted, Solid Blu, Solid Yellow-Red, Snakeskin e Open.

  Sono stati assegnati premi ai migliori 3 piazzamenti per ciascuna categoria con esclusione degli Snakeskin che, purtroppo, hanno avuto un problema di infezione batterica (risolta nei giorni successivi, n.d.a.) che ha indotto la Giuria a squalificarli dal concorso.
I vincitori hanno ricevuto una bella targa e altri premi quali, i libri delle edizioni Primaris, e della Wayne Discus Farm.

 Il Best of Show, che per l’edizione di quest’anno è stato eletto esclusivamente sulla base del pesce che ha totalizzato il punteggio più alto tra tutte le categorie, è risultato essere un imponente Blu Diamond di Salvatore Nastrini, che ha avuto un punteggio percentuale di 87,01 e che ha ricevuto una bel trofeo, una bellissima targa come primo piazzamento di categoria ed un premio messo a disposizione dall’Azienda Panaque (Lampada battericida).

 Sicuramente però, la categoria più ammirata è stata quella degli Spotted: superbi esemplari come ad esempio lo Shootin’ Star di Giuseppe Paolino, lo Scarlet ed il Crimson di Mr. David Lim (Singapore) ed il Leopard Skin di Italian Discus; hanno totalizzato punteggi molto alti in virtù dei livelli qualitativi ben al di sopra della media.

Non sono mancati stupendi esemplari anche in altre categorie come i Solid (blu e yellow-red) ed open di quest’ultima categoria è risultato il primo classificato un bellissimo esemplare a fondo chiaro e spottature rosse su gran parte del corpo.
In definitiva, una bella festa dell’acquariofilia italiana, che si è fatta apprezzare anche all’estero e che ha posto le basi per l’organizzazione di eventi ancora più importanti in cui, per fortuna, tanti appassionati credono fermamente.
Un’occasione per ritrovare amici sparsi in tutta l’Italia e fare nuove conoscenze con altri appassionati, pronti ad offrire il loro personale contributo per migliorare, con suggerimenti e critiche costruttive, le edizioni future che i soci del G.A.S. e di chi vorrà affiancarli sono pronti a organizzare con serietà e tanta passione.
 Gli organizzatori vogliono ringraziare tutti quelli che hanno creduto in Salento Acquari e Mediterranea Discus 2004 come è stato dimostrato dalle tante adesioni di sponsorizzazione.

UN GRAZIE:

al vivaio di Antonio Cipressa (Copertino LE) che ha arredato le sale con splendide piante e collaborato alla costruzione di un laghetto temporaneo esterno, ai negozi Pink House (Monteroni, LE), Pet Garden Shop (LE), Bracco & Baldo (Lequile , LE), Aquarium 2000 (LE), Lupus in Fabula (LE), Il Mondo Marino (Caivano, NA), Esotika (Maglie, LE), Tropical World (Alezio, LE), e Aquariumzoo (Furci Siculo, ME); alle Aziende SERA Italia (BO), Hobby & Fauna Import Export (Taurisano, LE), Italian Discus (MI), Panaque (Capranica,VT), Aquarium (Talsano, TA), G.S. Tropical Fish (Galugnano, LE), S.H.G. Impianti d’osmosi (Maglie, LE), Sud Computers (LE), tutti sponsor e partner dell’evento mettendo a disposizione competenza e professionalità, oltre che contribuito alla fattiva riuscita dell’evento arredando splenditi layout.. I meravigliosi acquari esposti sono stati in gran parte arredati con le stupende e rigogliose piante acquatiche messe a disposizione dalle Aziende italiane Anubias (BO) e T.F. Italian Aquarium Plants di Portici (NA), sinonimi di qualità e professionalità nel settore. Un sentito grazie anche alla Casa Editrice Primaris e Hydra che hanno supportato come tutti gli anni la manifestazione con riviste omaggio per i visitatori e preziosi libri consegnati ai vincitori del concorso. Grazie anche al Comune di Lecce che ha patrocinato l’evento e che ci ha fornito il gazebo destinato ad ospitare lo stend della nostra associazione!

  Un arrivederci al 23,24,25 aprile 2005 con l’augurio che il successo di questa iniziativa sia sempre più grande.
Per tutti coloro che intendono partecipare alla realizzazione della prossima manifestazione possono inviare l’email al GAS il gruppo è aperto a tutti i consigli e fattivi collaboratori 

“L’UNIONE FA LA FORZA “


Se siete appassionati, e amate vedere manifestazioni di un certo livello, siete i benvenuti.


Print Friendly, PDF & Email
No tags for this post.

Francesco Denitto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.